La comunicazione è come il caffé

se non è buona nessuno se la beve
tazzuriellacaffè_02
bottoni_new_01

…per sprigionare tutto l’aroma

Le idee vanno macinate

finemente

Da buon italiano amo il caffè.
 
Questo è il macinino che usava mio (pro)zio per triturare i chicchi e preparare la giusta miscela alla base di un gusto – a dir suo – ricco ed equilibrato.
 
Usava chicchi di varia provenienza, tipologia e tostatura.
E non li macinava tutti allo stesso modo: una parte più finemente, un’altra in modo più grossolano.
 
Il risultato era proprio un buon caffè.
bottoni_new_03

Con pazienza e capacità

(…e gli strumenti giusti)

Ciò era dovuto certamente alla qualità del prodotto di partenza.
Ma era anche il frutto della capacità – intellettiva – di mio zio nell’abbinare e miscelare sapientemente le varie tipologie di caffè.
E nella sua abilità – manuale – nel compiere la lunga e paziente operazione della macinatura.
 
La vita lavorativa ha molte similitudini con il caffè.
La realizzazione dei nostri lavori richiede tempo, maestria, intelligenza e cuore. Spesso però si consumano in un sorso: ma se è buono il piacere provato non verrà dimenticato.
bottoni_new_19

Una volta era soprattutto moka

…Mindfulness ante litteram

…Mettere l’acqua, riempire il colino premere delicatamente, mettere sul fuoco. Attendere.

Un rito. Ma anche un modo per riempire il tempo dialogando, confrontandosi mentre si sorseggiava e condivideva l’abbondante e caldissimo “caffè da meditazione”
Ora prevale l’espresso.
Emblematico dei frenetici ritmi moderni: tempi ristretti, consegne tassative, pause su un piede solo…
tazzuriellacaffè_02

Il tempo per riflettere

…non è mai tempo sprecato

«…oggi, addirittura, camminiamo più velocemente di quanto facessimo un tempo (un’analisi del 2007 del comportamento dei pedoni in 34 città in tutto il mondo ha appurato che il pedone medio si sposta a quasi 3,5 miglia all’ora – circa il 10% più velocemente di quanto accadeva dieci anni fa). In Danimarca uomini e donne addirittura parlano il 20% più velocemente di dieci anni fa».1,2

M. Lindstrom, Neuromarketing, Apogeo Education, 2009
http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-452046/Pace-life-speeds-study-reveals-walking-faster-ever.html

 

Che valga la pena rallentare un po’ e tornare ogni tanto alla vecchia cara macchinetta?